Stefano Civati ha fatto di una passione un mestiere.
Inizia ventenne a collezionare pittura italiana della sua generazione, acquistando man mano che gli artisti crescono i pezzi più belli e rappresentativi. Nel 1997 si trasferisce a New York per cinque anni, lavora nella galleria di Annina Nosei e conosce la punta dell'iceberg degli artisti, dei mercanti e dei collezionisti internazionali.
Grazie all'esperienza maturata ed all'intuito, inizia l'attività di conulenza e la gestione di alcune collezioni private oltreoceano.

Nel 2007 apre la sede operativa italiana a Milano, esponendo in occasione dell'inaugurazione 12 lavori di Andy Warhol provenienti dalla Warhol Foundation. L'ufficio nasce dall'esigenza di approfondire i rapporti con il numero sempre crescente di privati ed istituzioni che in Italia si stanno avvicinando al collezionismo ed all'investimento in arte, attraverso un servizio professionale ed un attento studio dei mercati.